Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Uno dei compiti della nostra Confraternita è quello di cercare di essere utile alla città in cui vive e siamo convinti che,
15, Nov 2020

Uno dei compiti della nostra Confraternita è quello di cercare di essere utile alla città in cui vive e siamo convinti che, in momenti come questo, sia particolarmente importante adempiere a questo nostro dovere.
Il problema del giorno è certamente il Covid e, su questo tema, sembra sia vero tutto ed il suo contrario: ognuno, a prescindere dal fatto che ne abbia o no la necessaria preparazione, si sente in dovere di proclamare la sua verità e di tentare d’imporla agli altri.
Ascoltiamo, ogni giorno persone che negano l’esistenza del virus o ne riducono l’importanza a quella di una banale influenza, ed altre che vivono nel terrore del contagio: il risultato è che siamo finiti in uno stato di confusione terribile che, a volte, non ci consente neppure di formarci un’affidabile opinione personale.
Non abbiamo, certo, intenzione di aggiungere la nostra alle mille voci che già ci assillano; certo, a prescindere dall’aspetto sanitario, la situazione attuale è davvero preoccupante, sia sotto il profilo economico che sotto quello psicologico e noi, non
disponendo della necessaria competenza, ci guarderemo bene dal disquisire sulle cause del male o sui metodi più adatti a debellarlo, vorremmo soltanto provare ad osservare il problema da un punto di vista diverso.
Viviamo in una situazione che ricorda, molto da vicino, quella del tempo di guerra, quando la nostra vita era esposta al rischio dei bombardamenti e delle retate nemiche, quando, come oggi, ogni malattia diveniva difficilmente curabile a causa della indisponibilità delle cure appropriate.
“Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie” diceva, nel luglio 1918, il “soldato” Ungaretti.
Quanto a noi, noi cerchiamo di salvarci dal bombardamento del virus e di resistere alla paura che un più impetuoso soffio di vento faccia cadere proprio la nostra foglia dall’albero della vita.
Bene. Proviamo invece a riflettere come ogni sconvolgimento termini per essere un grosso acceleratore del progresso, cerchiamo di non vivere nell’attesa del momento in cui “le cose torneranno come prima”: il mondo pre-Covid non tornerà più, ma ne avremo uno nuovo, più evoluto e certo migliore.
Perciò cerchiamo di non vivere nel rimpianto di quanto abbiamo perduto, ma nell’attesa e nella speranza di quello che sapremo costruire insieme, tenendo sempre presente che il termine “progresso” implica di per sé il concetto dell’andare
avanti non quello del guardare indietro.​
I meno giovani, tra noi, quelli che la guerra l’hanno conosciuta da vicino, hanno potuto vedere i barrocci portare in città la ghiaia dallo Scrivia e hanno, anche,potuto seguire in televisione, lo sbarco dell’uomo sulla luna.
Chi sa quale sarà la nuova realtà tra una ventina d’anni!
Quindi, ogni volta che l’insicurezza tornerà, subdolamente, ad insinuarsi nei nostri pensieri, proviamo a chiedere aiuto al Signore, proviamo a rispondere alle terribili domande esistenziali che sono alla base del nostro essere: “chi siamo?
perché siamo qui? qual è la nostra ragione di vita?”
Scopriremo così che la risposta è, forse, una sola, semplice ed è antica come il mondo: “siamo qui per aiutare il nostro prossimo”.
Bene, questo è proprio lo scopo della nostra Confraternita, aiutarci fra noi nelle quotidiane difficoltà della vita e sostenerci nella ricerca della salvezza eterna.
Cominciamo, perciò, a pensare con il “NOI” e non più con il solito “IO”, convinciamoci che, da questa situazione si può uscire soltanto tutti insieme e comportiamoci di conseguenza; il lavoro può dare risultati di diverso valore, ma dà sempre buoni frutti.
Quindi ... una scrollatine di spalle, un sorriso e su le maniche, ci riusciremo!...

telefono:
014376600
indirizzo:
Via Crosa della Maccarina 13, Novi Ligure , Italy, 15067
Trasforma la tua Pagina Facebook in un Sito, istantaneamente.

Prova ora 12 giorni GRATIS

Nessuna carta di credito richiesta, cancella in qualsiasi momento. pagevamp.com

Chiamaci